Roma Padrona

Roma

Fallimento rossonero. Povero Diavolo!

Che dire dell’ennesima delusione che ci fa storcere il naso?

Il ritorno in Europa League contro la Roma era un dentro o fuori decisivo per la stagione. Anzichè rimetterci in corsa c’è stata invece una resa completa su tutti i fronti.

Se all’andata non eravamo scesi in campo, al ritorno… non siamo neanche partiti da Milano.

I giallorossi subito cinici, noi privi di mordente e di equilibrio tattico.

Si ha l’impressione che dopo Milan – Lecce sia finita la nostra benzina.

… E con Roma – Milan è finita anzitempo la nostra stagione!

A prescindere dall’assenza di determinazione sono mancate anche la condizione atletica e la forza fisica nei contrasti, per non parlare di grinta e cuore. E poi grande la confusione dalla panchina al campo. Zero cambi di gioco. Non sappiamo neanche prendere lo specchio della porta.

Siamo campioni nell’intasare gli spazi centrali e nel perderci in un bicchiere d’acqua appena gli avversari bloccano le nostre fonti di gioco,

Menomale che avremmo dovuto fare la rimonta e che i leader ci avrebbero dovuto guidare nell’impresa. Tra andata e ritorno De Rossi ha ribaltato tatticamente Pioli.

L’allenatore romanista è un bravo motivatore, il nostro Mister invece non ha più stimoli.

Se anche il manico si è perso lungo la strada, i giocatori avrebbero però  dovuto provare a fare qualcosa.

Oltre a tutto sorprende che, in superiorità numerica, non abbiamo creato pericoli e non siamo mai andati in velocità sulle fasce.

La Roma sì che era squadra, noi sembravamo messi in campo a caso, sperando in giocate casuali dei singoli.

Come è possibile che nella partita più importante della stagione ci siamo eclissati e arresi subito? Saremo modesti ma con la Roma, in stagione, qualcosa avevamo combinato.

E così, mestamente, salutiamo anche l’ultimo obiettivo rimasto con le belle aspettative ancora una volta chiuse in un cassetto.

Intanto il silenzio regna sovrano ai piani alti: almeno un tempo c’era Maldini a mettere la faccia dopo simili débâcle. Ora il nulla!

È giunto il momento in cui, dopo mesi di studio, Ibra si trova a gestire una patata che scotta.

Zlatan, siamo nelle tue mani, di calcio qualcosa capisci. Salvaci tu!

Ci vuole una scossa all’ambiente: dobbiamo ripartire con un progetto vero e uomini all’altezza. Abbiamo poi bisogno di una guida tecnica carismatica e forte.

Intanto, per non subire l’ennesima umiliazione, saranno almeno i nostri in grado di salvare l’onore nella stracittadina? Temo che tutto sarà molto complicato, ma subire otre al danno la beffa sarebbe troppo.

Sempre e comunque Forza Diavolo!

 

Written By
More from © Marta Baudo

All’Ombra Di Ibra Ricominciamo Da Tre

Ritroviamo autostima, morale e Ibra. E tre qualità per iniziare l’anno in...
Read More

8 Comments

  • Il doppio confronto con la Roma e’ stata la fotocopia della semifinale contro l’ inter l’ anno scorso. 0 stimoli dei nostri e avversari che sembrano il Real Madrid. Grazie Pioli per aver motivato la squadra. Grazie Pioli per aver saputo leggere i confronti. Grazie Pioli se anche quest’ anno 0 titoli. Grazie Pioli se non sei riuscito a dare un gioco che sia riconoscibile. Grazie di aver perso 5 derby in serie e Lunedì arriverai a 6. Grazie Pioli per le tue parole, sempre le stesse prima dei confronti chiave e per le stesse parole dopo le sconfitte. Grazie Pioli, spero che Lunedì sera dopo il derby andrai a Milanello a svuotare l’ armadietto. Grazie e buona fortuna. P.S. Grazie davvero questa volta ai ragazzi di Abate per aver raggiunto la finale Champions dei giovani della Primavera! Peccato che debbano giocare proprio Lunedì la finale prima del derby perche’ altrimenti in campo sarebbero dovuti scendere loro che hanno piu’ dignita’ e rispetto verso la maglia rossonera. Sempre Forza Milan

  • Concordo in pieno il commento del Sig. Danilo.
    Speriamo finisca presto questa agonia in modo da pensare al prossimo anno con maggiore fiducia e soprattutto voglia di vincere (quella che aveva la Roma grazie anche a Daniele De Rossi)
    Felice x il Milan Primavera, un bravo ad Ignazio Abate ed ai giovani rossoneri di ottime speranze.
    Per il derby servirà pregare x un miracolo mi sa…ma comunque anche una vittoria non sposterebbe il giudizio di questa stagione anonima e scialba…
    Sempre e comunque FORZA MILAN !

  • Sottoscrivo quanto scritto nel post e nei commenti precedenti. Non vedo l’ora che finisca questa stagione, piena solo di infinite delusioni 😞. Sperando solo che lunedì non suoni l’irricevibile De Profundis 🥺

  • Speriamo che il Milan torne forte, e senza Pioli. E devastante guardare una squadra senza l’anima di quel Milan che mi ha fatto diventare un tifoso rossonero tanti anni fa’!

  • Facile prendersela sempre con Pioli.
    Il pesce puzza dalla testa.
    È’stata cacciata una bandiera scomoda che trasmetteva milanismo per prendere un rovesciatavoli che fa la faccia cattiva e di gestione risorse fuori dal campo non ne capisce nulla.
    Se vi affidate a Ibra state freschi.
    La società non c’è!!!!
    Un presidente arrogante e inutile
    Un proprietario che sa solo farsi vedere vicino a Ibra
    Un ad che fa solo sorrisi da ebete e parla come parla Inzaghi . Cioè un cumulo di banalità.
    E poi Ibra che non sa nemmeno lui cosa sia lì a fare.
    Non c’è collante con la squadra e quest’anno non abbiamo vinto neppure 1 partita che contava.
    Neppure 1!!!
    Cacciamo anche pioli e non cambierà nulla.

  • Sono d’ accordo con Massimo, avevo dimenticato di menzionare la dirigenza e la proprieta’. Loro sono i primi colpevoli. Colpevoli di pressapochismo, colpevoli di una programmazione basata al risparmio e non su una programmazione dettata da conoscenze sportive in ambito calcistico. E a livello sportivo troppo si e’ conquistato con questi presupposti. Pero’ hanno dimenticato che la Societa’ si chiama A.C.Milan e che per storia e titoli vinti non puo’ essere trattata come una provinciale in cerca di fortuna. E comunque di Pioli sapevamo virtù e limiti, e questi ultimi sono usciti fuori perché nemmeno lui si e’ evoluto. Dopo 5 anni e’ giusto cambiare, così come si fa nelle grandi aziende dove i dirigenti non sono eterni e se non portano i risultati vengono rimossi. Sempre Forza Milán!

  • Danilo sono per prima cosa colpevoli di ASSENZA.
    Tu guarda Marotta che con Inzaghi vi va a dormire.
    Questo fa una società questo era il compito di Maldini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *