L’Italia Non S’è Desta!

Italia

Estate 2024: è tempo di Euro 2024. Si sta con il fiato sospeso…

Ma la nuova e modesta Italia di Spalletti per diventare grande ne ha da fare di strada! Sarà anche perchè il gruppo si deve ancora amalgamare?

Eppure qualche individualità che gioca insieme in una squadra di club c’è…

Uno dei problemi è che il nostro campionato questo offre: mancano i talenti e i giocatori di fantasia nostrani; i vivai contano su troppi stranieri.

Le nostre individualità alla prima prova di maturità si sono smarrite.

In altri paesi, uno a caso… la Spagna, la filosofia nei settori giovanili detta legge. I giovani di qualità vengono poi inseriti senza paura nelle grandi squadre, e da lì si crea un solido bacino per la nazionale.

Se alla prima partita ce l’eravamo cavata, di riffa o di raffa, e la fortuna ci aveva pure dato una mano, contro la Spagna si sono palesati tutti i nostri limiti.

Chiesa non sembrava più l’indemoniato che contro l’Albania sgusciava via dagli avversari.

E così anche i nostri esterni non sono riusciti a cambiare il gioco e non hanno mai creato pericoli.

Preoccupante è non aver fatto neanche due passaggi di fila e non essere riusciti a superare la metà campo.

La Spagna ha il ritmo nel sangue, ha giocatori abili nel saltare l’uomo e creare la superiorità numerica. Fisicità, recupero palla e palleggio sono un loro non plus ultra!

Gli esterni iberici, con il loro calcio verticale, hanno fatto il bello e il cattivo tempo e un centrocampo così tecnico come il loro noi ce lo sogniamo.

Senza i salvataggi di Gigio, la Spagna ci avrebbe puniti di più, dopo averci presi a pallonate: le furie rosse andavano come schegge.

Abbiamo rischiato di subire un’imbarcata! Non ‘c’è mai stata partita!

Il portiere spagnolo non si è neanche sporcato i guantoni: se abbiamo fatto un tiro in porta è già tanto!

E poi a che scopo continuare con quell’inutile gioco fatto di passaggi all’indietro?

Se, oltre allo scarso talento in dote, anche la testa va in tilt e non fa girare le gambe, tutto si complica.

Vedere quest’Italia  mi ha ricordato qualcuno di stretta conoscenza, molle, lento e timoroso in campo, in balia degli squadroni blasonati.

Riusciranno i nostri eroi a fare un minimo di strada all’europeo? Non dovremo commettere altri errori che potrebbero costare cari.

Alla Croazia l’ardua sentenza sul nostro destino, già da dentro o fuori. Intanto teniamo accesa la fiammella!

Chissà se Spalletti dopo il miracolo napoletano riesce a stupire anche con questa piccola Italia?

Quanta nostalgia delle notti magiche e dell’Italia del 2006!

 

 

 

 

 

 

Written By
More from © Marta Baudo

Aggrappati al punto dell’Happy Hour – Derby !

Derby: tensione a 1000, stomaco in subbuglio, stress a cominciare dal risveglio...
Read More

5 Comments

  • E’ una questione di mentalita’, organizzazione, programmazione. La Spagna non ha paura di far scendere in campo i giovani come Yamal ( 16 anni e titolare nel Barcellona) . Noi abbiamo Camarda ma….sta bene lì in Primavera. E siamo stati fortunati che la Spagna non ha un finalizzatore ” assassino” altrimenti il risultato non sarebbe stata una sconfitta di misura. Donnarumma mi ha stupito, a memoria credo abbia fatto la miglior prestazione della sua carriera. Da italiano che vive a Madrid ho provato vergogna per una Nazionale senza idee e senza uomini, a la merce’ di un 11 che ha dominato fino alla fine. 23 tiri in porta a 4 e’ una sentenza. Non ho altro da aggiungere

  • Certo che se poi si lascia a casa Orsolini, e pure Politano, rinunciando a quel po’ di corsa sulle fasce… non si aiuta molto il gioco, già poco fluente 🤷🏻‍♀️

  • Non ce la faccio proprio.
    Non riesco a tifare per una squadra formata da Barella, Di Marco, Frattesi e Bastoni.
    Passi Bastoni (però ci sono anche mancini e Gatti a compensare) ma i primi tre proprio non li sopporto.
    Sarò limitato, fazioso (assolutamente vero), ma per me c’è solo il Milan, che non ho tradito mai e che non tradirò certamente ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *