Solo Mezza Pizza Per Il Milan

Milan

I media e i social avevano trasformato Napoli Milan nella partita chiave per i due allenatori.

Dopo aver affrontato il Napoli ci siamo tolti il fardello delle più forti sulla nostra strada! Vedremo l’evolversi della classifica con un calendario tosto per chi ci sta davanti…

Al Maradona il nostro centrocampo manovrava agevolmente con un buon fraseggio. Gli spazi per colpire in contropiede erano molti e attaccavamo coralmente.

Portare tanti uomini in area, oltre a riempire gli spazi serviva anche a liberare Giroud dalle marcature.

Giocavamo a viso aperto, con recuperi palla aggressivi, provando a dilagare, ma poi d’un tratto ci ha frenato la mancanza di spavalderia o forse l’insicurezza?

Avremmo dovuto approfittare dei buchi regalati dalla difesa partenopea.

A Napoli sembrava tutto perfetto per i diavoli ma le sliding doors… Imprevedibile Milan!

Ci sono partite pazzesche: le hai in pugno e poi diventi sprecone in un amen e ti mangi le mani.

Vorrei, vorrei una squadra cinica, meno leziosa: dilapidiamo troppo.

A non chiudere le partite si rischia poi di subire beffe clamorose! Abbiamo ripreso sì a segnare ma sono ancora troppi gli errori sotto porta, così come gli errori dietro.

La personalità della squadra dove è andata a finire?

Sarebbe dovuto essere 4 a 0 per noi all’intervallo!

Reijnders quando si sbloccherà? In allenamento registri i piedi all’infinito!

A proposito poi di chi dovrebbe avere i gol nel sangue, già in avvio sorgeva spontaneo chiedersi se il nostro 10 avrebbe acceso l’interrutore su on.

Quando Leao deciderà di fare la differenza e troverà la ferocia sarà un bel giorno! Elimini intanto i tacchi inutili.

Per rimanere così avulso, il portoghese sarebbe anche potuto uscire prima. Si deve proprio dare una svegliata: fuoriluogo la sua reazione alla sostituzione.

Per spezzare una lancia in suo favore, forse se non fosse stato fermato senza motivo in campo aperto al settantesimo, parleremmo di un Leao decisivo.

Comunque andando a lezione da Giroud potrebbe imparare l’arte: il francese, nostro highlander, ha fame, carattere e nei momenti topici risponde presente.

Capisco perfettamente l’arrabbiatura di un Olivier così in palla, sostiuito in un momento in cui sembrava poter essere ancora decisivo. La sua frustrazione è la nostra.

Ci ha preso gusto a segnare al Maradona: facciamogli un monumento!

Se vogliamo discutere dei due cambi finali, ne avrei fatto uno: ovvero Okafor per Leao e avrei piuttosto dato linfa al centrocampo mettendo Adli al posto di Krunic.

Non avrei mai immaginato finisse così, soprattutto dopo quanto avevamo creato. Che beffa: noi illusi e delusi.

Mostrare gli highlights ai ragazzi del settore giovanile insegnerebbe come sia facile buttare al vento un risultato che sembrava acquisito.

Veniamo alle pagelle di chi finisce nella black list di giornata: un bel ballottaggio tra Theo, confuso e senza quello smalto che gli faceva fare serpentine micidiali e Maignan, insicuro tra rinvii incerti e troppe indecisioni.

Sul fronte opposto il trascinatore su tutti è Giroud, maestro di ferocia e leader nato, segna appena ha un’occasione. Fa capolino anche Musah, sulle tracce di Kessie ma con più classe.

Se dovessimo aprire l’argomento infortuni verrebbe fuori un trattato.

Per farla breve, dato che è da tempo immemore che si ripetono, sorge il dubbio che il terreno di Milanello possa essere una delle cause! Anche perchè sono cambiati staff atletici e di preparatori e la situazione è rimasta la stessa.

Nonostante gli infortuni e gli errori qua e là, al momento la classifica non è bruttissima, avendo noi già affrontato le squadre forti della serie A e con una rosa assai rinnovata.

Ora dovremo però non buttare punti con le piccole.

 

 

 

Written By
More from © Marta Baudo

Milan Sull’Ottovolante

Se l’Europa League lascia così tante tossine, allora c’è da preoccuparsi. Sia...
Read More

7 Comments

  • Ieri sera era una da quelle partite da da finire con il pallottoliere e invece aiutiamo le squadre avversarie a resuscitare!!! Ma perché Pioli ha cambiato Giroud e Leao nel finale contro una formazione composta da quattro attaccanti? Magari qualche contropiede in più poteva farlo!!
    Che Beffa

  • Il 2-0 del primo tempo con un redivivo Giroud faceva pensare a una facile vittoria ma le tante occasioni sprecate mi preoccupavano per cio’ che sarebbe potuto accadere nel 2′ tempo. In fondo giocavamo a Napoli con i campioni d’ Italia ed era prevedibile una loro reazione. C’ e’ da dire che giocare in 8 contro 11 era francamente difficile mantenere il risultato. Dico 8 perche’ Romero e Pellegrino sono improponibili e se penso a Krunic in campo e Adli in panchina….cosi’ come non mi spiego questa sequela di infortuni che ci perseguita ormai da tempo…continuo a pensare a Milán Lab con reticenza. Pioli deve pensare invece a scendere un po’ sulla terra. Se prima Calabria ( bravo ieri) e poi Leao e Giroud sono in disaccordo con lui una domanda se la dovra’ porre. E se pure Maignan inizia a perdere colpi come Theo vuol dire che nello spogliatoio ci sono dei problemi che dovranno essere risolti in fretta. Con o senza il ritorno di Ibrahimovic. Capito Stefano? Sempre Forza Milan!

  • Concordo con te. La partita era già vinta e sono stati spreconi e approssimativi. Anche io avrei fatto entrare Okafor e Adli; come sempre Padre Pioli ha optato per il suo pupillo. Come se non bastasse, tra Theo (uscita su Politano improponibile) e Reijnders non so chi sia stato più grossolano. Confido nell’imminente calendario un pò più clemente. Forza Milan sempre e da sempre.

  • Giroud non andava tolto!
    Aveva una voglia che avrebbe giocato fino a Natale.
    Questo va capito da un allenatore.
    Diverso per Leao: qui vanno mandati dei messaggi ben chiari che si deve dare una svegliata.
    Purtroppo non abbiamo (più?) una figura di mezzo fra allenatore e squadra, una figura che possa trasferire pensieri e stimoli.
    Possiamo consolarci sperando che il primo tempo sia un nuovo corso: più uomini in area e difesa più alta per recuperare prima palla.
    Per il resto….2 punti persi

  • Esatto Marta! La partita era già vinta… ma purtroppo ci siamo fatti rimontare…bisogna essere precisi sotto porta, alcune scelte del mister (soprattutto la sostituzione di Oli) possono risultare discutibili, però da giocatori come Leao mi aspetto ben altro…
    Gli infortuni ci stanno penalizzando oltre misura e soprattutto stravolgono un impianto di gioco che le prime giornate sembrava collaudato nonostante i tanti nuovi innesti.
    Adesso dobbiamo essere bravi a sfruttare il calendario favorevole, lasciando da parte il nervosismo dovuto alle sconfitte e ripartire! FORZA MILAN SEMPRE!

  • I continui infortuni sono un problema, il problema che andrà affrontato prima o poi.
    Per il resto si tratta, certo, di un’occasione buttata al vento ma si tratta, pur sempre, di un’occasisone che ci siamo creati giocando particolarmente bene salvo, poi, rovinare tutto e rischiare persino di perdere.
    Però resta un fatto che non si può negare: il Milan, quando vuole, pur con tanti cerotti, sa giocare particolarmente bene.
    Siamo a soli tre punti dall’Inter con un calendario pesantissimo ormai alle spalle.
    Vedo troppo disfattismo, questo sì, che può trasmettersi alla squadra. E non va bene

  • Sono d’accordo con Gianluca…giornata no x Inostri Theo, Rafa e (strano) Pioli ! Capita…Smentiamo tutti i pessimisti nelle
    prossime 2 partite! Forza Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *