Gigio toglie al Napoli il gusto del Babà

Una grande cornice di pubblico a San Siro per un big match d’altri tempi, la domenica pomeriggio.  Finalmente Milan Napoli con esito non così scontato a favore dei partenopei.

Il diavolo ha giocato a viso aperto, compatto, corto, senza timore reverenziale verso chi è secondo in classifica.

Un veloce scambio di battute a caldo pre partita con il cuore rossonero Andi: siamo carichi, nonostante la consapevolezza di affrontare una partita complicata.

E alla fine ci resta il refrain dell’attacco acerbo, senza un uomo decisivo davanti; dietro siamo cresciuti.

Kalinic titolare solo perchè ha segnato casualmente al Sassuolo ? E Cutrovic… che decideva i big match?

Peccato non aver dato scampoli di partita a Patrick, anche solo 5 minuti più recupero. Avrebbe fatto scoppiare qualche petardo in area!

Ma è proprio un napoletano verace a fermare il Napoli.

Quale miglior modo per festeggiare le 100 in A, Gigio fluo? Mantenendo la porta inviolata con un miracolo last second.

Lasciando così quieti i napoletani, presenti in massa in primo rosso, e risparmiandoci le loro esultanze, grazie al cielo.

Gigio vs Napoli come Dida vs Ayax!

E Sarri sempre lì a protestare. Calma e sangue freddo: i punti lasciati per strada non sono quelli di oggi ma ben altri.

Incredibile … le paure della vigilia per la difesa stravolta sono svanite di fronte alla prova maiuscola dei sostituti.

Calcolando le piccole assenze dei titolari, Zapatone e Musacchio non hanno dormito. Anzi si sono mossi come due gemelli e concentrati come gli arbitri in Champions League.

Da Zapata gol derby di un anno fa con il punto per l’Europa, a Zapata capitano: quante cose sono successe.

Insigne in nazionale nullo. Con il Napoli si trasforma.

Un week end condito da tanti 0 a 0, che non servono a nessuno, con i portieri attori protagonisti.

Che abisso tra il girone d’andata milanista e quello di ritorno: da 0 punti contro chi sta davanti a 8 punti.

Ora serve solo tornare a fare punteggio pieno.

“Dov’è la vittoria rossonera” ? Ricordi d’inverno.

Che ci fanno Ruud e Pietro Paolo a San Siro ? Bello ritrovarli, anche se solo di passaggio.

Con Gullit e Virdis in campo, invece che in tribuna, avremmo anche segnato. A bordo campo erano pronti per entrare o avevano una deroga per giocare nel finale di stagione ?!

I concerti allo stadio iniziano anzitempo: a sorpresa addirittura Geri Halliwell per uno show nell’intervallo!

Riuscirà il Salone a battere la grande affluenza di presenze ricomparse nel San Siro rossonero in questa stagione ?

 

 

Written By
More from © Marta Baudo

San Siro Bunker Accorcia La Classifica !

Dalla mostra calciofila del pittore Andrea Del Pesco alla coreografia dei 61462...
Read More

6 Comments

  • Zapatone e Musacchio mi hanno stupito, non so se per merito loro e per demerito dell’attacco napoletano un po appannato…..ma voglio credere alla prima ipotesi !!!!

  • Cuori rossoneri carissimi: avete tutti ragione, ma come dice Martuccia, questi punticini non servono; dobbiamo raccogliere punti pieni!! Pero’ meglio pareggio che sconfitta!! Adesso si soffre sul serio!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *