Appello Europa: Milan – Gattuso presenti

C’era una volta il Milan che raggiungeva l’Europa League, sudandola sul campo…

Liberati dalla breve presidenza cinese carica di luci e ombre, riemergiamo dalle sabbie mobili.

Da questo momento in poi si chiede solo stabilità e crescita.

L’Uefa ha provato a rimescolare le carte e  il TAS, con il salvagente Elliott, rimette le cose a posto dando a Cesare quello che è di Cesare!

Milan 1 – Uefa 0 !

E, come pensa anche l’amica Silvia, sembravano sul procinto di usare due pesi e due misure, sanzionandoci in modo impari rispetto ad altri .

Certo, di questi tempi, riuscire a stare al passo con la storia rossonera non è così facile.

Ogni giorno la situazione è in evoluzione.

L’epoca cinese è durata il tempo che trova! Yonghong Li: chi l’ha visto?

Il “mutuo” per costruire il nuovo Milan post Berlusconi non ha funzionato, via libera al fondo Elliott.

Ci prende per mano e ci riporta dove eravamo arrivati il 20 maggio,colpiti ma non affondati.

Siamo ancora vivi.

Non solo il TAS in positivo grazie a Elliot, ma anche la dipartita del presidente cinese segnano la vera svolta. Questo è solo l’inizio. Quanti ribaltoni sono dietro l’angolo!

Il Milan 2.0 è work in progress, step by step. I quadri societari si stanno ricostruendo come un puzzle.

Il Milan ai milanisti: Presidente nuovo e non solo!

Pulizia etnica: chi sopravviverà? Facciamo la conta in campo e fuori!

Intanto il gatto e la volpe sono stati messi alla porta.

In effetti già prima era complicato capire qualcosa, chissà ora! Che paciugo.

Casa Milan corre contro il tempo…

Meno di un mese per dare a Ringhio una squadra all’altezza della storia rossonera. Il mercato chiama.

Intanto addirittura Leonardo mette il naso alla finestra: gli interrogativi sono tanti e leciti. Chiudiamo un occhio sulla…. sua passata svista e pensiamo in positivo, ricordando gli arrivi di Kakà e Thiago Silva.

Scoverà nuovi talenti?

Fare un mercato oculato in poco tempo sarà fondamentale per poter dire la nostra.

Quanto vorremmo tutti un ritorno di Maldini, ma al momento sembra remoto.

Comunque il pilastro dell’ennesima ricostruzione e della nuova casa deve rimanere Ringhio.

Finalmente a breve, si spera, sarà possibile parlare di campo e chiudere con le argomentazioni finanziario – amministrative.

Il pallone che rotola è il vero motore del calcio: emoziona nella gioia e nel dolore!

Ringhio, vero cuore rossonero pensaci tu! Sei tutti noi.

 

Written By
More from © Marta Baudo

A Madrid I Diavoli Alla Riscossa

C’era la sensazione che il girone fosse ormai compromesso e che, in...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *