Vola Il Frecciarossa Leao

Leao Frecciarossa

Fa effetto apprendere che la Libreria dello Sport, luogo iconico di Milano dove appassionati di sport vari passavano ore, chiuderà i battenti a breve. Una vera istituzione che purtroppo sta per salutarci alla soglia dei quaranta anni di vita. Unica nel suo genere, mancherà a tutti noi.

E poi all’improvviso arriva la Coppa Italia. La sfida è contro un ex che chiamarlo ex è fuorviante: si tratta di una vera leggenda rossonera. Che emozione gli striscioni e i cori per Sheva e il Tasso; tornano alla mente anni indelebili della nostra grande storia. Un colpo al cuore vedervi come avversari! Certo non potete rimproverarci di non aver provato a darvi una mano!

Vero è che, senza giocare con la testa giusta, senza tenere alto il ritmo, il Milan va in tilt contro qualunque avversario.  Anche Pioli sa bene che i ritmi bassi non fanno per noi.

Per di più se il terreno di gioco è messo peggio rispetto a Venezia, allora le giocate si complicano. Se il manto erboso di San Siro si trasforma in un campo di patate pieno di buchi, gli infortuni rischiano di moltiplicarsi ad ogni azione.

Certo non è un’idea sana giocare due giorni di fila al Meazza. Per il futuro andrebbero studiate meglio le alternanze tra squadre cittadine sullo stesso terreno di gioco!

Impareremo anche noi l’arte di non infortunarci?

Che rientro surreale dal Covid per il nostro Tomori: pronti via e subito sotto i ferri per il menisco. Fik, ti aspettiamo presto.

Se durante Milan – Genoa i giocatori avevano la testa poco al campo, noi l’avevamo al nostro centrale uscito anzitempo e… al suo futuro prossimo.

Ma poi a tirare su gli umori ci ha pensato il ballerino portoghese: ha cambiato il volto alla notte di Coppa Italia, dando una scossa. Il cavallo pazzo Leao è salito in cattedra e a falcate straripanti ha stregato i difensori del Genoa: il suo momento di grazia continua e speriamo duri a lungo.

E poi vorremmo sempre avere un Giroud così decisivo. E che portamento signorile!

Intanto nella conta dei superstiti si rivede arruolabile dopo lungo tempo Calabria; ora aspettiamo anche Romagnoli.

E chissà se il mercato di riparazione riserverà qualcosa, essendo per qualche tempo contati dietro!

Ora testa e cuore allo Spezia.

 

Written By
More from © Marta Baudo

Gattuso e i rigori riportano il Milan in finale

Anche questa è andata. Abbiamo preso gusto a giocare all’Olimpico. In tre...
Read More

4 Comments

  • Eh si Marta… lo smartphone e l’avvento di Amazon hanno condizionato e non poco le nostre abitudini e le nostre vite…
    Tornando al ns. Milan ti dirò che dopo il primo tempo di ieri sera ero arrabbiatissimo con il Mister e con la squadra…davvero una prestazione scialba ed anonima , con l’ennesimo infortunio al giocatore più importante a livello difensivo che ora dovra’ saltare nientemeno che juve ed Inter…davvero un peccato …ma forse quel ginocchio li aveva già qualche problemino visto le vistose fasciature intraviste qualche tempo fa…
    Comunque tutto bene quel che finisce bene grazie anche ad un Super Leao finalmente straripante.
    Speriamo in Maldini (Paolo) e vediamo se magari arriva qualche buon difensore e centrocampista utili alla causa.
    SEMPRE FORZA MILAN !!!

  • Ancora una volta abbiamo regalato il 1′ tempo agli avversari. Ci siamo resi ridicoli davanti a una candidata alla retrocessione…forse non volevamo qualificarci, o forse si stava dando una mano a vecchi amici come Sheva e Tasso, chissà…ma e’ mai possibile approcciare una partita di qualificazione in questo modo? Meno male che poi con gli ingressi di quelli veri siamo tornati ad essere il Milan. Dispiaciuto per Tomori,, un’ assenza che pesera’ soprattutto quando giocheremo con Juve e Inter. Riusciremo almeno per una volta ad avere tutti i nostri sani? Così e’ uno stillicidio. Vediamo Lunedi’ con lo Spezia se riusciamo a vincere e soprattutto se non continuiamo con gli infortuni. Aspettando il miglior Rebic, il ritorno di Calabria e Romagnoli e la consacrazione di Leao la bestia, andiamo avanti per la nostra strada. Prima o poi la sorte sarà benevola. Soprattutto per gli infortuni. Sempre Forza Milan!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *