Giacomo, Amico, Fratello, Cuore Rossonero Per Sempre

Caro Giacomino, Giacomedio, Giacomo, ci sono persone che sono uniche per davvero. Tu appartieni a questa ristretta cerchia.

Ci siamo confidati tanto l’un l’altro nella nostra stupenda amicizia.

Però quante cose avremmo ancora da dirci, legati come fratello e sorella!

Da che eri un bambino è nato tra noi un rapporto intenso, forte, di quelli che ti segnano per sempre e vorresti durassero all’infinito.

Ci intendevamo con una parola o uno sguardo, in reciproca fiducia.

Sei entrato da subito nella nostra famiglia e per me e Simo eri un fratellino speciale. Ci piaceva pensare che la nostra casa fosse una tua seconda casa.

Volevi un bene dell’anima a noi, amici carissimi.

Da sempre più avanti rispetto alla tua età, hai saputo affrontare momenti difficili, guardando in positivo e svoltando, con il tuo stupendo sorriso.

E proprio quei tuoi luminosi sorrisi dovranno guidarci ogni qual volta sentiremo la tua mancanza.

Il tuo esempio rimarrà indelebile e ci darà la forza di perseguire i sogni.

Partecipare ai tuoi successi negli studi e nella vita per me è stata una grande soddisfazione e motivo d’orgoglio.

Ho sempre tifato per te, augurandoti il meglio, come meritavi.

Giampi e Giulia, Gianmarco, la zia Belella, tutta la tua bella famiglia, ricca di valori e affetti ti ha trasmesso quella serenità che, a tua volta, infondevi negli altri.

Ora mi dovrai trasmettere anche grande forza in tutto: so che ci sarai.

Cresciuto a golf e Milan, hai condiviso anche con gli amici questi interessi e… con Bebe, una sana rivalità sportiva.

Sei stato da sempre il primo fan del Trofeo Bella, sostenendolo da piccolino e supportandolo dopo con tanti tuoi amici.

Ricordo ancora il premio da te vinto come partecipante più giovane all’evento, agli albori del TB.

E che bello averlo giocato più di una volta in coppia con te: la decima edizione e non solo.

Memorabile quella Louisiana a 5, dove mi davi le linee per imbucare e… andare a vincerla.

E quante sofferenze e bei momenti abbiamo vissuto assieme per i nostri amati colori rossoneri: ricordo le lunghe telefonate prima che arrivasse WhatsApp…

Ho nella mente, come fosse ieri, quando Giampi ti affidò a me e Simo per farti… crescere rossonero vero, in primo blu. Sei diventato subito parte del Gruppo Bella!

Per anni hai vissuto quelle emozioni con noi, per poi provare l’ebrezza della curva Sud con i tuoi amici.

Ci eravamo promessi di ritrovarci in primo blu.

Ragazzo fantastico, lasci in tutti noi un grande vuoto, un magone enorme. Sei nei pensieri e soprattutto nel cuore di tutti.

In tanti stiamo scavando nell’archivio dei ricordi, ancora increduli davanti a quanto successo.

Ripenso a quando mi dicevi: “spero di darti indietro la metà di quello che tu dai a me”… Altro che, sei tu ad aver dato tantissimo!

Conserverò nel cuore i messaggi che nel tempo mi hai scritto, sempre colmi d’affetto, come un fratello vero sa fare.

Tra l’altro, questo mio blog, è nato anche grazie ai tuoi consigli, allo spronarmi ad avere uno spazio mio.

E poi mi hai accompagnato nella sua crescita, con  i tuoi suggerimenti, per renderlo più coinvolgente e più bello.

Memorabili i nostri aperitivi del 24 dicembre, tu, Simo ed io, con i famosi “pensierini”. Sempre così indulgente di fronte ai cronici ritardi di Simo!

Visto che giornata ti hanno appena dedicato i tuoi amici?!

La Mino’s Cup è stata un’occasione speciale per sentirti ancora più vicino.

Ti vogliamo un bene enorme e ti portiamo nel nostro cuore.

Marti, Martozzi

 

 

 

 

 

 

Written By
More from © Marta Baudo

Ibra Gira La Ruota

Campionato falsat0? Derby contraffatto? Non sono molto d’accordo. Ritengo piuttosto che si...
Read More

11 Comments

  • Cara Marta come ci siamo già fette in questi giorni , tutto questo è in grande dolore , ma con il suo ricordo ed il suo sorriso riuscirai ad affrontare tutto questo . Lo sai che ci sono passata io prima e tu con le tue parole al momento giusto mi hai aiutato ad andare avanti . Giacomo non lo conoscevo ma dopo quanto è successo così simile al mio GIORGIO , ho cominciato a volergli bene e spero che abbiano già giocato insieme . Un abbraccio speciale a tutta la famiglia di Giacomo . Chicchi Bordoni

  • Non ho conosciuto Giacomo, ma conosco te, e questo basta. Che dolore perdere un amico cosi’ caro e cosi’ presto!

  • Leggendo la tua bellissima lettera mi sono commosso non riuscendo a trattenere le lacrime era piccolo lo prendevo in braccio e giocavamo insieme a Giammarco

  • Bellissima lettera, si percepisce che tra voi c’era una grande amicizia e sono sicura che lui apprezzerà queste tue parole. Giacomo resterà per sempre nel cuore di tutti noi ❤

  • Cara Marta, non conoscevo Giacomo ma le tue parole e il tuo dolore mi fanno capire che la sua vita anche se breve ha portato amore a chi lo ha incontrato. Ciò che lui ti ha trasmesso sarà parte di te

  • Cara Marta, non conoscevo Giacomo ma le tue parole e il tuo dolore mi fanno capire che la sua vita anche se breve ha portato amore a chi lo ha incontrato. Ciò che lui ti ha trasmesso sarà parte di te

  • Cara e dolce Marta… riesci sempre a trasformare i sentimenti veri, puri e profondi in meravigliose parole. Ho letto della scomparsa di Giacomo, che non conoscevo, ed ho (ri)pensato a quanto a volte è ingiusta la vita.
    Poi ti leggo e capisco che bisogna fare tesoro di quello che si ha e di tutte le cose belle che rimangono perché arricchiscono il cuore.
    Mi stringo forte a te ed alla sua famiglia.

  • Cara Marta,
    Le tue parole mi hanno davvero commosso.
    Ho incontrato poche volte Giacomo ma ricordo bene la sua estrema gentilezza, la sua simpatia e cordialità: una di quelle persone che emanano positività in ogni loro gesto.
    Ti abbraccio forte ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *