Milan Sull’Ottovolante

Se l’Europa League lascia così tante tossine, allora c’è da preoccuparsi. Sia Milan che Roma sono uscite con le ossa rotte, post giovedì europeo. D’altronde, giocare il giovedì sera con i rientri all’alba incide parecchio.

Saranno gli infortuni a ripetizione o le fatiche patite da Rio Ave al giro d’Europa a pesare sulla testa dei nostri ragazzi?

Da gennaio 2021 troppa discontinuità nei risultati; senza i filotti da tre punti l’obiettivo diventa arduo.

Diavolo, soffri la sindrome San Siro?

E poi, come mai se andiamo sotto non riusciamo quasi mai a ribaltare i match?

Certo che l’approccio alle partite sta diventando la nostra chiave di volta: giusto per fare due esempi, a Verona e Manchester subito convinti e aggressivi, contro Udinese e Napoli inermi e in balia degli avversari.

C’è da dire che la squadra titolare non scende in campo da Napoli – Milan dell’andata: unica partita della stagione in cui abbiano giocato tutti gli uomini chiave. Un girone dopo siamo punto e a capo con le forze ridotte al lumicino e i giocatori spremuti come agrumi: un’ incredibile quantità di infortuni più o meno gravi sta incidendo in modo preoccupante. Al più presto dobbiamo uscire dal vortice!

Ragazzi, ahi, ahi, lasciare tutta la libertà del mondo al Napoli è come aprire le barriere dopo un lockdown lungo; per di più con due squadre che giocano a specchio.

In questo calo del collettivo ci sono però due pedine che si stanno ritagliando uno spazio prezioso e di giorno in giorno maturano più personalità: Tomori e Tonali. Entrambi vogliono crescere e lo dimostrano con i fatti, oltre che con le parole.

Davanti continua a farsi sentire l’assenza di un attaccante di ruolo: Ibra, torna presto in campo, ci servi come il pane! Dobbiamo ricominciare a segnare su azione e non solo una tantum.

Ho la sensazione che Pasqua volesse mettere l’autografo sulla partita. Una firma indelebile tra cartellini dati e non dati e il penalty non penalty solo per lui!

Sarà stato il tormentone dei rigori dati al Milan a portare come effetto collaterale il buio sul fallo in area? Avremo giocato non da Milan ma il pari avrebbe inciso. Se un arbitro viene richiamato al VAR ci sarà pure qualche motivo. Rigori così li abbiamo subiti e, senza andare tanto lontano, i primi della classe avevano beneficiato di un episodio simile poche ore prima.

Mettiamo il veto a Pasqua; già, non era la prima volta che si muoveva da protagonista: vedasi Benevento – Milan.

Come se non bastasse, ci si mette anche uno dei nostri a complicare le cose: caro Rebic, gesti così non meritano la maglia rossonera; già siamo contati come uomini: non sono tollerabili comportamenti fuori luogo.

Rino, non avremmo voluto farti il regalo dei tre punti: Pasqua in anticipo per il Napoli! Abbiamo pure rimesso in corsa i partenopei per la Zona Champions.

Dobbiamo rialzare l’asticella per non sprecare l’ottimo girone d’andata. Avendo lasciato già troppi punti nel girone di ritorno, dovremo purtroppo lottare fino all’ultima giornata per agguantare il nostro agognato obiettivo.

“La nazionale quest’anno non gioca mai?” Urge una rigenerante sosta.

Dalla Fiorentina in avanti dobbiamo assolutamente raccogliere punti a ripetizione, costi quel che costi.

Written By
More from © Marta Baudo

Gattuso e i rigori riportano il Milan in finale

Anche questa è andata. Abbiamo preso gusto a giocare all’Olimpico. In tre...
Read More

3 Comments

  • Questa volta non mi sento in grado di prendermela con qualcuno dei nostri. Nemmeno con Rebic. La partita di ieri ha dimostrato che siamo esseri umani. Tante battaglie dall’ anno scorso vinte in scioltezza e con una macchina da guerra imparable,, doveva per forza avere un momento di calo che, vuoi per i continui infortuni, vuoi perche’ la ” coperta e’ corta” e vuoi perche’ molti dei nostri giocatori sono molto giovani, purtroppo e’ arrivato. A me il Milan del 2′ tempo non e’ dispiaciuto. Abbiamo costretto il Napoli a montare le barricate fino alla fine. Purtroppo ultimamente la ” cappella” difensiva e’ diventata una maledetta complice dell’ avversario. E la cosa peggiore e’ che sviluppiamo gioco ma non abbiamo un finalizzatore. Senza l’ attacco titolare e’ difficile buttarla dentro. Il rigore sacrosanto non dato ieri invece e’ un brutto segnale della Lega Calcio al Milan. A furia di dire che siamo lì solo per i rigori, sono convinto che non ne avremo più fino alla fine. I media e gli allenatori piangina hanno ottenuto cio’ che volevano: fermare il Milan. Comunque vada questa stagione mi sento orgoglioso della squadra perche’ comunque vada siamo tornati protagonisti. Adesso dobbiamo solo pensare ad andare avanti in EL e mantenere la posizione Champions ( º2 o 3 non fa differenza, la Juve credo ci superera’) . A fine stagione si tireranno le somme e sono sicuro che continueremo a costruire un grande Milan. Sempre Forza Milan!

  • Sconfitta amara che forse poteva essere evitata , inserendo magari già ad inizio secondo tempo Ibrahim Diaz , Saelemaekers e Rebic .
    Ma comunque è sempre facile giudicare a bocce ferme , non era semplice neanche per Mr Pioli credo in quella situazione con una rosa cosi’ decimata.
    Purtroppo gli infortunati sono ancora troppi, speriamo almeno di recuperare qualche pedina fondamentale per Giovedi sera e per la prossima trasferta di Firenze.
    FORZA MILAN !!!

  • Anche secondo me e’ un momento di grande difficolta’ e possiamo venirne fuori solamente con il recupero dei giocatori chiave (senza continuare a perderne altri). Il fatto di avere avuto Kessie cosi’ stanco al 60′ certifica le difficolta’ di squadra che stiamo avendo. Purtroppo tutte le partite sono fondamentali e non abbiamo molto tempo per superare questa fase… comunque ottimista per questo finale di stagione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *